Crea sito

INTERVISTA

AMICO PROUST

 

Un blog pieno di racconti emozionanti nato dall’estro di un giovane scrittore

 

Dalla passione per la scrittura di Giuseppe Cetorelli nasce il blog AMICO PROUST, uno spazio di scrittura libero dove vengono trattati argomenti di letteratura e filosofia.

Giuseppe è nato a Roma il 10 luglio 1982, ha compiuto studi tecnici e musicali e nel 2007 ha conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione. Dostoevskij, Tolstoj, Proust, Joyce, Kafka, Hemingway, Platone, Aristotele, Seneca, Kant, Hegel sono stati gli autori su cui si è formato e che lo hanno portato ad appassionarsi alla letteratura e alla filosofia.

Il Blog gli ha consentito di coltivare la sua grande passione per la scrittura creativa, nata quando era solo un bambino.

DA DOVE NASCE IL TUO AMORE PER LA LETTERATURA ?

La conoscenza della letteratura russa con Puskin, Dostoevskij, Tolstoj e Checov mi ha illuminato sul rapporto dell’uomo con l’esistenza: gli stadi ultimi dell’uomo, la sofferenza, il dolore, il senso del nostro esserci, la morte, il bene e il male, la ricerca inesausta di Dio nel cuore degli uomini.

La disillusione di concepire la vita in un pugno di terra.
In filosofia l’Esistenzialismo deve molto all’opera degli artisti-filosofi che ho appena menzionato e francamente anche parte della mia formazione gli è debitrice.

DA COSA TI LASCI ISPIRARE NELLA STESURA DEI TUOI RACCONTI?

L’ispirazione non è qualcosa che si cerca ma qualcosa che arriva, anche da lontano: un’immagine della nostra infanzia fa risorgere emozioni dimenticate, un lieve battito d’orologio ci risucchia in un mondo che appartiene al dominio del passato su cui hanno agito i poteri del tempo.

Un colore, un sorriso, una frase, un suono, un amore, il pianto di un bambino, tutto si può tramutare in esperienza interiore e, di conseguenza, in letteratura.

LA LETTERATURA E’ PER MOLTI COMPAGNA DI VITA…

La letteratura è una cosa implicita, ci aiuta a decrittare i segni che la vita imprime nella nostra dimensione più intima. La vita scrive un libro dentro di noi e solo noi abbiamo la possibilità di farlo leggere. Se siamo fortunati mostrando agli altri quello che palpita nella nostra anima, possiamo davvero rappresentare sentimenti collettivi.
Magari un giorno ci sarà qualcuno che dirà: “Sì, sì è proprio così…una parte di me è presente in quel racconto.”

QUAL’E’ IL MOTIVO CHE TI HA SPINTO A CHIAMRE IL TUO BLOG “AMICO PROUST”?

“Alla ricerca del tempo perduto” di Marcel Proust è una maestosa fonte d’ispirazione. Il genio francese è stato il mio più grande incontro letterario. Con Proust e poi Musil e Joyce la letteratura raggiunge l’apogeo, dopo di loro non si è più scritto ma riscritto, magari con un pò di tedio.
La letteratura nasce con Omero e i suoi poemi e “muore” nella prima metà del XX secolo con gli autori che ho appena citato.

QUALI PROGETTI SPERI DI REALIZZARE?

Chi scrive non realizza nulla e non si prefigge nulla in particolare, lo fa perchè sente di farlo per una mera ragione esistenziale: non si può vivere senza scrivere, senza l’esigenza di testimoniare. I grandissimi scrittori e pensatori del passato non avendo uno scopo ben preciso ne hanno raggiunto uno più alto, quello di nominare la vita e di insegnare restando studenti.

L’indirizzo web del blog AMICO PROUST è amicoproust.altervista.org
Per contattare Giuseppe Cetorelli: [email protected]

Jessica Petrangeli
04/07/2012

Pubblicato da amicoproust

Giuseppe Cetorelli nasce a Roma il 10-07-1982. Compie studi tecnici e musicali. Si laurea in filosofia nel 2007 e consegue il diploma di sax in conservatorio. Appassionato di letteratura e filosofia, scrive racconti, testi per il teatro e recensioni musicali. Autore della raccolta di racconti "Camminando fra gli uomini" ha poi pubblicato un racconto in un volume collettaneo: "Il reduce" - Selenophilia (ukizero) edito da Alter Erebus. È fondatore e amministratore del blog letterario e filosofico www.amicoproust.altervista.org. È redattore del portale di attualità, informazione e cultura ukizero.com ed elzevirista de ilquorum.it. Ha rilasciato un'intervista ai redattori di occhioche.it, quotidiano online. È presente nel catalogo della rivista "Poeti e Poesia" con il racconto "Il Restauratore". È stato presidente e vicepresidente di un'associazione musicale, ha insegnato discipline musicali presso varie scuole private della regione Lazio. I suoi vasti interessi culturali e la propensione all'interdisciplinarietà lo hanno innalzato a vivace promotore di iniziative nei campi dell'arte e della letteratura.